Specialità

Omeopatia – Medicina Olistica

Dott. Carlo Alberto Levorato

Nell’ambulatorio di omeopatia e medicina olistica del Centro Medico Ponte Nossa si tende ad utilizzare un rimedio che cercherà di riportare lo stato psico-fisico del paziente all’equilibrio, con il risultato di attenuare o curare tutti i disturbi contemporaneamente: in omeopatia si cura infatti il “malato” e non la “malattia”.

 

L’omeopatia può’ essere utilizzata per curare moltissime patologie comprese quelle acute come influenze, bronchiti, tonsilliti ecc. o problemi cronici come eczemi, reumatismi, cefalee, allergie, problemi ginecologici, depressioni e vari altri disturbi. Anche pazienti con malattie particolarmente importanti, come tumori, sclerosi multipla, AIDS ecc. possono trarre particolari benefici; l’omeopatia può infatti essere utile nel rallentare l’evoluzione di malattie particolarmente severe e avere una buona azione palliativa. Infine va ricordato che tutti i farmaci omeopatici non hanno effetti collaterali.

Informazioni aggiuntive:
L’omeopatia nasce verso la fine del 1700 dagli studi di un medico tedesco, Samuel Christian Hahnemann ed e’ un metodo terapeutico totalmente differente dalla medicina tradizionale. La differenza tra l’omeopatia e la medicina tradizionale sta in un approccio diverso nei confronti della malattia: l’omeopatia tende ad agire in maniera globale, mentre la medicina tradizionale o allopatica in maniera più sintomatica, utilizzando farmaci diversi per diverse patologie, ad esempio per un dolore verrà utilizzato un antidolorifico, per un bruciore di stomaco un antiacido, per la febbre un antipiretico, ecc. In omeopatia, ristabilire lo stato di salute significa riportare la persona all’equilibrio sia fisico che psichico, mentre spesso la medicina tradizionale tende solo a sopprimere i sintomi presentati dal malato. Far sparire un sintomo non sempre significa essere guariti.

Nuovo servizio di FLORITERAPIA:

Il Centro Medico Ponte Nossa ha inserito un nuovo servizio di consulenza in materia di Floriterapia di Bach.

La floriterapia di Bach è una disciplina nata nei primi del ’900 grazie al lavoro di un medico inglese, biologo ed immunologo, il dott. Edward Bach. Insoddisfatto dei risultati ottenuti con la medicina tradizionale, si impegnò in soluzioni alternative, scoprendo il potere curativo di alcune sostanze vegetali in grado di agire a livello energetico-vibrazionale. Da esse estrasse e classificò i rimedi floreali, ancor oggi in uso.

Molti disturbi che creano disagio sono dovuti ad una disarmonia interiore e ad uno squilibrio emotivo: la loro soluzione necessita sovente di un aiuto esterno.

La floriterapia di Bach, come le altre medicine complementari ed olistiche, affronta la malattia considerando il sintomo quale esternazione di un disagio interiore, di conseguenza si adopera per la cura del malato e non della malattia.

Attraverso un colloquio approfondito, nella piena riservatezza e rispetto della privacy del cliente, il soggetto raggiunge la consapevolezza degli stati emotivi alla base del proprio disagio: su questi ultimi si agisce tramite la assunzione dei rimedi floreali di Bach.